PARABIAGO
Arte , musei e Impresa
Tappa 1 – Piazza Maggiolini , Torre Cavalleri e casa del Maggiolini
Breve racconto della vita del grande ebanista di fronte alla sua casa natale . Alcune informazioni sull’ex Collegio Cavalleri, un tempo adibito a scuola per i giovani provenienti dalle casate nobili milanesi.<br /> Visita alla Chiesa di SS Gervaso e Protaso. Sulla base del progetto già commissionato nel 1570 da Carlo Borromeo all'architetto Pellegrino Tibaldi (``il Pellegrino``), venne ricostruita a partire dal 1610 e consacrata dal cardinale Federico Borromeo. Nel XVIII secolo si ebbero altri arricchimenti dell'edificio e nel 1780 fu posta la prima pietra della nuova facciata, progettata dall'architetto Giuseppe Piermarini in stile neoclassico e nel 1775 fu inoltre ricostruito il campanile.<br />
Tappa 2 – Chiesa di S. Ambrogio della Vittoria
La Chiesa di Sant'Ambrogio della Vittoria è stata costruita nel 1339 in onore al Santo Patrono milanese per ricordare il suo intervento miracoloso nella Battaglia di Parabiago; durante il Seicento venne aggiunto al suo fianco un piccolo Convento dai Monaci di San Barnaba e Sant'Ambrogio ad Nemus ed infine tra il 1708 ed il 1713, i monaci cistercensi diedero vita ad un grandioso progetto di ricostruzione di Chiesa e Monastero, che è quello degli edifici tuttora esistenti; attualmente il campanile è privo di campane, secondo una diceria popolare sarebbero stati i soldati napoleonici, o addirittura Napoleone stesso, a portarle via durante la Campagna d'Italia, ma in realtà vennero donate al Santuario di Saronno nel 1798 alla soppressione dell'Ordine Cistercense. L'intero complesso è stato dichiarato Monumento Nazionale nel 1913.
Tappa 3 – Villa Corvini
Importante palazzo settecentesco costruito intorno a corte e prospettante su due lati il giardino ricco di alberature. Le eleganti facciate del corpo principale a due piani presentano finestre con sobrie cornici; in quella su strada risalta il portale di ingresso con sovrastante apertura e balconcini in ferro battuto, con motivi decorativi di fine disegno. L'ingresso immette nel vasto portico con colonne binate e volte ribassate con stucchi e affreschi; una fascia a mensole forma il sottogronda. Interventi del periodo romantico si notano nel corpo interno prospettante il giardino. All'interno si trovano sale con soffitti a cassettone decorati.
Tappa 4 – Museo d’impresa “Officina Rancilio 1926”
E' uno spazio culturale nato con lo scopo di far conoscere il patrimonio storico, la collezione e l'archivio della Rancilio Macchine per caffe' di Parabiago. Il museo sito in una parte della ricostruzione immobiliare dell'area ex Rancilio racconta la storia dell'azienda dal lontano 1926 fino ai giorni nostri.
INFORMAZIONI
Durata: 2 ore
Translate »