Varese-Design-week-4-1600x902

Dopo il riscontro positivo del 2017 che ha visto l’affluenza di oltre 20mila persone, la terza edizione della VDW, che ogni anno approfondisce temi scelti nel mondo del design, si colora e diventa COLORFUL!  Manifestazione organizzata con il sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus.

Varese –  Il sindaco di Varese, Davide Galimberti ha detto: “Voglio ringraziare il gruppo che ha realizzato l’evento della Varese Design Week. Un grazie inoltre alle tante attività che si sono rese disponibili e parteciperanno all’edizione 2018. Questa è sicuramente una’occasione culturale importante per la città ma anche per mettere in mostra le nostre eccellenze, le nostre aziende e il nostro territorio. L’amministrazione ha dato il via, anche attraverso il Piano della cultura e ad una serie di iniziative di riqualificazione della città, ad un lavoro di posizionamento di Varese su un tema fondamentale che è quello della promozione del nostro territorio. Le esposizioni che potremo ammirare durante la Varese design week ci consentiranno di accendere ancora di più i riflettori su Varese. Ci aspettiamo molto da questa nuova edizione perché rappresenta una ulteriore occasione di valorizzare il nostro territorio abbinando alla cultura e la valorizzazione delle nostre eccellenze imprenditoriali. Tutto questo serve per fare crescere la nostra città”.

Il colore e la luce saranno infatti i soggetti principali di molte installazioni e incontri a tema di Design-week 2018 a Varese dal 12 al 16 Aprile.  La manifestazione organizzata con il sostegno della Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus.

Colorful significa anche multidisciplinarità, interazione, contaminazione, emozione e questi saranno gli ingredienti dell’edizione 2018 attraverso cui l’Associazione Wareseable – unica organizzatrice dell’evento – intende collegare Varese a realtà nazionali e internazionali e alla vicina Milano, anticipando di qualche giorno rispetto alle date del Salone del Mobile e del Fuorisalone della metropoli lombarda.

NE VEDRETE DI TUTTI I COLORI!
Teatro della manifestazione sarà il cuore di Varese, con le sue realtà locali e commerciali nella ricerca di
un approccio di appartenenza cittadino sistemico globale. Elemento di grande impatto dopo il successo della Glass Emotion Hall è ora in cantiere, da un’idea di Roberto Torsellini, con la collaborazione di sponsor tecnici e dell’associazione Wareseable, un’altra installazione emozionale pronta a stupirci e coinvolgerci: IL GLASS EMOTION BRIDGE.
Prosegue il Concorso di Idee e quest’anno il tema è il PET DESIGN con l’obiettivo di stimolare designer e
aziende nell’ideare nuovi prodotti di design per i nostri amici a quattro zampe. Come già avvenuto nelle scorse edizioni, lo scopo di questo evento sarà di COINVOLGERE DIVERSE FIGURE PROFESSIONALI, come architetti, designer, studiosi, scrittori, musicisti, artisti, aziende, ma anche i giovani del Liceo Artistico Frattini, vero motore di una generazione che deve guardare avanti, verso il progresso e la tecnologia. La forza di questa iniziativa è la capacità di FARE SISTEMA.

IL TEMPORARY
Partendo dal concetto inglese di Temporary store nasce il Color Temporary dedicato alla Varese Design Week 2018 a cura della designer Silvana Barbato e dell’architetto e consulente colore Laura Sangiorgi. Sito nel cuore della Varese da bere questo spazio, che vuole essere il quartier generale della manifestazione ove si potranno richiedere indicazioni e ritirare tutti i materiali informativi, sarà oggetto di diverse installazioni grazie all’apporto di prestigiosi brand quali Gessi attraverso l’azienda Caielli&Ferrari e la Falegnameria Serra 1938. Lo spazio offrirà anche l’occasione alle curatrici di proporre sperimentazioni di colore grazie all’apporto della psicologa e psicoterapeuta Sara Biancon che creeranno interessanti interazioni tra il visitatore e gli spazi progettati con colori e luci. Durante la Varese Design Week la Dottoressa Biancon proporrà un incontro a tema per approfondire le emozioni e sensazioni che verranno suscitate percorrendo e sostando nelle installazioni. Sarà possibile anche avere informazioni in merito ai materiali utilizzati per l’allestimento da tecnici di Telmotor e Keim che saranno presenti al temporary in orari che verranno comunicati.

La redazione

Continua a seguirci sui nostri social, clicca qui!

Comments are closed.

Translate »